Ezio Bosso – Prima puntata

16 maggio 2020 – Ezio Bosso è morto a 48 anni il 15 maggio 2020. Il musicista che commosse Sanremo e che aveva suonato sui maggiori palcoscenici del mondo. Ha diretto un teatro e un’orchestra e per una malattia degenerativa si è trovato a riniziare tutto da capo.

Alla domanda “come ha scoperto il suo dono” fatta in un’intervista, Ezio ha risposto così:

“Avevo tre anni quando ho iniziato a sentirmi attratto dalle note, dagli strumenti. Sì, poi c’era anche la merenda e il gioco, ma io cercavo soprattutto la musica. Perché ero più felice quando c’era. A quattro anni i miei genitori mi hanno mandato a lezione da una zia. Mio papà faceva il tranviere, mia mamma lavorava alla Fiat: gente semplice che si indebitava per i libri, per la cultura. A 10 anni sono andato in orchestra, suonavo il fagotto, perché era uno strumento che non voleva nessuno. Poi dopo sei mesi mi è venuta l’asma, allora il direttore, pur di non mandarmi via, mi ha messo al contrabbasso, l’unico posto libero. La musica è arrivata nella mia vita come un aiuto. Ed è arrivata a me, forse, perché ne avevo più bisogno di altri. È lei che mi fa sentire amato. E sentirsi amato è sempre una grande responsabilità”.

Vi invitiamo a sentire questo brano diretto da lui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *